12 cose da fare gratis a Berlino

Chi vive in una città di rado ci fa anche turismo. Fatto sta che per me Berlino è un po’ il porto dove la marea sempre mi riconduce, un luogo in cui ho finito per fare più volte ritorno dopo averci vissuto alcuni anni fa.

Gendarmenmarkt

Che abbiate intenzione di fare una visita mordi-e-fuggi o di prendervi più tempo per godervi l’atmosfera cittadina, a Berlino bisogna arrivare con le idee un minimo chiare su cosa voler vedere. Ce n’è non solo per tutte le tasche, ma anche per tutti i gusti. Chiaramente trovarete suggerimenti su guide turistiche di ogni genere, ma dopo la mia esperienza posso dirvi che è bene fare un minimo di selezione.

Adoro questa città e sarò forse di parte dicendovi che a Berlino si trovano monumenti e angoli a dir poco spettacolari. Qui voglio proporvi i miei suggerimenti per vivere un po’ del suo clima, senza farsi mancare alcuni dei suoi pezzi grossi. Il tutto a costo zero!

Monumenti:

1) Parlamento (Bundestag): se non volete farvi mancare uno degli highlights turistici, nonchè un ottimo punto panoramico sulla città a costo zero, ebbene eccovi serviti! La cupola del Parlamento tedesco è visitabile gratuitamente, ma è necessario prenotare online con un certo anticipo (un paio di settimane almeno) se volete essere sicuri di trovare al giorno e all’ora che preferite. Trovate tutte le info necessarie a questo indirizzo.

Oltre al panorama mozzafiato non mancano le audioguide (gratuite) sulla storia degli edifici che vi circondano. Non poca cosa se contate la posizione centrale dell’edificio del Bundestag rispetto ad un sacco di monumenti berlinesi: da qui si può godere di un’ottima visuale su tutto Mitte.

2) Chiesa della Memoria (Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche): si tratta di una chiesa del XIX secolo che venne bombardata durante la seconda guerra mondiale, ma di cui si sono voluti conservare i resti a memoria dei disastri del conflitto. Alla parte vecchia della chiesa, le cui rovine sono alquanto suggestive, è stata affiancata una struttura nuova, oggi utilizzata per le funzioni eucaristiche. Entrambe sono aperte al pubblico e visitabili gratuitamente: io le trovo una spettacolo mozzafiato e tipico berlinese, una bellissima simbiosi tra epoche diverse.

3) Concerto alla Philarmonie: ogni martedì alle 13 la Filarmonia berlinese offre un concerto gratuito durante la pausa pranzo. Il programma lo trovate qui. Al concerto si può assistere pranzando in loco, con un menù di primi e secondi piatti a prezzi ragionevoli.

La Filarmonia si presta molto per una visita data la sua vicinanza a Potsdamer Platz, punto di snodo e simbolo della moderna Berlino, nonchè al Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa, una traccia della memoria collettiva di quegli avvenimenti, in cui potrete letteralmente entrare e immergervi.

Musei

4) Il succitato memoriale alle vittime ebree dalle parti di Potsdamer Platz fa capo ad un museo sotterraneo, raggiungibile entrando nel labirinto di steli.Nel museo si trovano testi e foto che  descrivono la storia della politica di sterminio nazista.

5) L’East Side Gallery appartiene com’è noto ai must-see di questa città: io lo considero un po’ come un museo a cielo aperto. Consiglio vivamente una visita a questo pezzo di storia unico in sè, specie per il fatto che non si sa per quanto ancora esisterà.

La riva dello Spree infatti è territorio di nuova edificazione edilizia, i cui interessi stanno mettendo a grosso rischio il destino di questo pezzo di muro. Si è ventilata la possibilità di abbatterla completamente, così come di trasferirla altrove per poterla salvaguardare. In ogni caso, e con mio estremo dispiacere, sta perdendo lentamente il suo fascino:  a settembre di quest’anno (durante la mia ultima visita) ampi spazi sul muro erano stati imbrattati. Vi auguro di riuscire ad arrivare in tempo per godervi ancora un po’ della sua unicità.

6) il Monumento commemorativo alle vittime del Muro (Mauer Mahnmal): di fianco al Parlamento si trova un moderno quartiere amministrativo, dove è collocata anche una sezione del muro, accompagnata dalla storia di alcune delle persone che hanno perso la vita tentando di scavalcarlo. L’ingresso è gratuito ed è chiuso il lunedì. Io l’ho trovato di concezione tanto semplice quanto suggestiva.

Parchi

7) Berlino è una capitale a dir poco verde, pensate che circa un quinto della sua superficie è composta da bosco! Passeggiare è il modo che preferisco per spostarmi una volta che decido di visitare un quartiere, sembra che dovunque ti giri ti si offrano scenari da foto. Dato il rigido clima invernale la maggior parte dei parchi sono ovviamente chiusi in questa stagione, salvo fatto per il Tiergarten che è pur sempre accessibile.

La compagnia migliore per fare una scapagnata in un parco sono un paio di birre, o perchè no una bici o magari addirittura un barbecue! Nei supermarket tedeschi si vendono mini-grill usa e getta al modico prezzo di 2-3€. D’estate sarete sicuramente in buona compagnia 🙂

Oltre al già citato Tiergarten, bene si prestano il Volkspark Friedrichshain, il Viktoria Park, nonchè il Mauerpark, che ritroverete anche a seguire.

Mercati

Difficile tenere conto di quanti mercati di quartiere, mercatini delle pulci e artigianali si organizzino settimanalmente a Berlino. Eccone alcuni dei più popolari:

8) Mercatino d’arte di Mitte: a  ogni sabato e domenica mattina si apre un piccolo mercato con bancarelle d’arte e d’artigianato. I banchetti si trovano lungo la sponda del fiume all’isola dei musei, dal lato della porta di Brandeburgo.

9) Mauerpark: nelle domeniche d’estate il parco del muro si popola non solo di stand di cibo, usato e paccottiglia, ma diventa teatro anche e soprattutto di una grossa sessione di Karaoke all’aperto! Prendetevi una birra e, se anche non cantate, godetevi lo spettacolo.

10) Mercatini di Natale: nelle città tedesche i mercatini aprono l’ultima settimana di novembre e durano un mese. Berlino non fa eccezione, animandosi ad ogni angolo (letteralmente) di luci, Glühwein, attrazioni sul ghiaccio e da luna park. Un’esperienza molto calda e coinvolgente, specie una volta che avrete iniziato a bere.

Il mio preferito in assoluto è quello di Gendarmenmarkt, che però ha un costo d’ingresso di 2€ (lo vale tutto). Per gli altri in genere vi è l’ingresso libero. Consiglio quello di Alexanderplatz (con ruota panoramica e pista di pattinaggio sul ghiaccio), nonchè quello di Potsdamer Platz (con scivolo ghiacciato).

weihnachtsmarkt alex

11) Mercati settimanali: andare al mercato non costa nulla di per sè, ma niente vi garantisce che poi non siate tentati dai profumi e dai colori di frutta, verdure, spezie, tè e stuzzichini che vi circondano. In città ce ne sono innumerevoli: personalmente consiglio il mercato turco di Maibachufer (Türkenmarkt, martedì e venerdì dalle 11 alle 18:30) e quello di Winterfeldtplatz (Winterfeldt Markt, mercoledì dalle 8 alle 14 e sabato dalle 8 alle 16).

12) Senza dimenticare che a me Berlino, freddo permettendo, è sempre piaciuto camminarla e che molti dei suoi panorami non hanno prezzo, esiste tuttavia anche un sito dove potete controllare giorno per giorno gli eventi gratuiti in città. Dispone di una raccolta di ogni sorta di iniziative che hanno luogo nei posti più disparati: lo trovate su Gratis in Berlin (sito in tedesco).

Author: Fiorella

Poliglotta e viaggiatrice improvvisata. Ho vissuto in Germania, Cina e Costa Rica. In questo blog racconto della mia vita a contatto con la cultura dei paesi in cui vivo, delle mie riflessioni ed avventure quotidiane e delle mie esperienze di viaggi.

5 Replies to “12 cose da fare gratis a Berlino

  1. Proprio in questi giorni mi è venuta in mente Berlino: devo compilare il piano ferie al lavoro, mentre allo stage le mie colleghe partono per Berlino per partecipare all’ITB Berlin e … ad agosto (ferie obbligate), ho una mezza idea di ritornarci!!
    Una buona parte delle cose che hai elencato, le ho viste altre no: a parte i mercatini di Natale (ovvio, in agosto non è che posso vedere i mercatini di Natale e bermi il vin brulè 😉 … oltre ad averli già visti), mi piacerebbe farmi un giro nei vari mercatini!
    Ti aggiornerò sul mio viaggio 🙂

    Katia

    1. Ben volentieri! Berlino è la mia seconda casa, ha così tanto da offrire (sia culturalmente che umanamente) semplicemente la adoro! L’unica è che il meteo è un terno al lotto, ma senz’altro la visita ripaga 😉 Fammi sapere poi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *